Vai al contenuto

Il prefetto, il brutto e il cattivo: prove atecniche di neo-ostracismo. Ordinanze prefettizie sulle zone rosse e diritto penale “Google Maps”

 

Questo articolo di Carlo Ruga Riva pubblicato sul sito ASGI descrive la deriva in atto: restrizione dei diritti umani con la proliferazione di ordinanze "amministrative" che producono procedure di ostracismo verso le fasce di popolazione più fragili, in particolare , i poveri e gli immigrati. Questo inquietante processo colpisce le persone più indifese. Queste ordinanze potrebbero essere estese domani verso coloro che non sono allineati o che sono dissenzienti rispetto al sistema di potere sempre più svincolato dalle norme costituzionali. Fare resistenza a tutto campo vuol dire anche denunciare e mettere in evidenza le lesioni di diritti umani  derivanti da pratiche prefettizie che vanno a restringere le libertà personali di movimento e di relazione ...

LEGGI >>>  L'ARTICOLO DAL SITO DELLA ASSOCIAZIONE PER GLI STUDI GIURIDICI SULL'IMMIGRAZIONE ( ASGI )