Vai al contenuto

Pietro Bartolo: «Incredibile la decisione di Strasburgo»

FONTE   ILMANIFESTO.IT

Migranti. Parla il medico di Lampedusa eletto al Parlamento Ue con una valanga di preferenze

 

 

La Corte europea dei diritti dell’uomo ha deciso di non chiedere alle autorità italiane di far sbarcare le 42 persone a bordo della Sea Watch 3. Non sussisterebbero le condizioni d’urgenza. Che ne pensa?

Allora aspettiamo che invecchino insieme all’equipaggio vagando per il mare. È incredibile che anche la Corte di Strasburgo possa rispondere in questo modo. Una soluzione si deve trovare. Anche se oggi non sono in pericolo di vita, queste persone si trovano in condizioni psicologiche disastrose. Se qualcuno dovesse compiere un atto disperato chi lo avrà sulla coscienza? Salvini, la Corte, l’Europa o io stesso? Forse sarei dovuto andare a prenderli con la mia barca e fare in modo che arrestassero me.

Intanto gli sbarchi a Lampedusa continuano. Perché Salvini si impunta contro le persone a bordo della Sea Watch?

Salvini si è impuntato contro le Ong, la Diciotti e la Mare Jonio perché deve fare propaganda, dire a tutti che non si scende. Invece nel frattempo le persone continuano ad arrivare. Nessuno lo dice e non se ne deve parlare perché lui deve fare questa farsa. Stiamo parlando di 42 persone che sicuramente non mettono a rischio la sicurezza del nostro paese. È veramente ridicolo. Così si mette in dubbio anche la capacità delle nostre forze dell’ordine e dell’intelligence, che riescono immediatamente a capire se si tratta di terroristi o gente indesiderata. Quelli a bordo sono poveri disgraziati che scappano dalla guerra, dalle violenze, dalle torture, dalle carceri libiche dove qualcuno vorrebbe riportarli. Tutto questo è inaccettabile.

L'ARTICOLO PROSEGUE ALLA FONTE IL MANIFESTO.IT