Vai al contenuto

Berlino: vandalizzata con svastiche la tomba di Mendelssohn

 

Lo scorso fine settimana, la tomba di famiglia del compositore Felix Mendelssohn Bartholdy, presso il cimitero della Trinità di Mehringdamm, è stata vandalizzata e imbrattata con svastiche e scritte a carattere antisemita.

Ignoti si sono introdotti nella cappella, che ospita anche una mostra permanente dedicata a Mendelssohn, distruggendo teche e vetrine e il pannello informativo che presentava gli oggetti in esposizione e imbrattando le pareti e i supporti della mostra con vernici spray. L’atto vandalico sembrerebbe indicare una matrice chiaramente antisemita, a giudicare dalle svastiche disegnate sui muri della cappella. La polizia, tuttavia, sta indagando in molteplici direzioni, dal momento che, accanto ai chiari simboli di estrema destra, ne sono stati disegnati anche alcuni normalmente associati all’estremismo di fazione opposta, oltre ad alcune sequenze di numeri romani. Non è chiaro come i vandali siano riusciti a introdursi nel cimitero durante l’orario di chiusura. Nonostante l’infrazione sia avvenuta nel fine settimana, la notizia è circolata soltanto nella giornata di martedì.

L'ARTICOLO PROSEGUE ALLA FONTE SU ILMITTE.COM